Abruzzo: 100mila euro in bilancio regionale per l’abusivismo. E l’Ater non vede un euro

Notizie

Il consigliere regionale del M5S, Domenico Pettinari, denuncia ancora una volta lo stato di “totale abbandono” in cui versa via Caduti per Servizio, il quartiere periferico di Pescara. “È un quartiere completamente dimenticato”.

È netto Pettinari nel riportare le condizioni in cui versa la zona:“I palazzi sono ridotti in cattive condizioni e poi manca tutto. Qui vivono oltre 3 mila persone e se hanno bisogno, ad esempio, di comprare medicinali devono percorrere 4 km prima di trovare una farmacia“. E ha aggiunto: Non c’è un supermercato e manca un luogo di ritrovo per gli anziani. Non c’è l’assistente sociale e l’unica palestra esistente non è mai entrata in funzione perché il Comune non riesce a trovare i soldi per terminare i lavori“. Una situazione per il pentastellato:”di vera e propria emergenza sociale“.

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=K83JqzeJnTg&feature=youtu.be{/youtube}

Il quartiere è stato e continua ad essere al centro di situazioni che vanno ben oltre l’illegalità:”ci sono stati degli attentati e alcuni cittadini sono stati malmenati perché si sono schierati contro la criminalità” ha ricordato Pettinari. 

Per capire di cosa si parla vi invitiamo a guardare un nostro reportage del 25 febbraio del 2012: Fontanelle: dove lo Stato non c’è

Fontanelle è un quartiere di collegamento tra Pescara e San Giovanni Teatino. Mai nessuno si è occupato del quartiere se non per chiedere voti. Il 25 settembre del 2012 ad un’assemblea di quartiere a cui parteciparono sindaco e prefetto di Pescara, le istituzioni ribadirono che “ciò che accade in via Caduti per Servizio è normale routine”. Convinto assertore di questa teoria fu il Questore Paolo Passamonti. L’ex sindaco di Pescara, Albore Mascia, fece installare telecamere in tutto il quartiere. Ad oggi, però, di quelle telecamere, ci riferiscono alcuni residenti, ne funziona solo una. 

Quella sera seguimmo l’incontro con i residenti e, contemporaneamente, ci accorgemmo che all’esterno della sala si erano avvicinati alcuni pregiudicati residenti nel quartiere. Provammo sulla nostra pelle che le cose non stavano esattamente come vennero raccontate dalle istituzioni: i delinquenti non temevano né telecamere né forze dell’ordine. I pregiudicati dichiararono sfacciatamente di essere spacciatori di droga e ladri a pochi passi dalla polizia municipale di Pescara. Perché nessun agente intervenne? 

IL VIDEO DELL’INCONTRO TRA CITTADINI E ISTITUZIONI

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=V6vGxAVj5WM{/youtube}

Una situazione “non allarmante” al punto che, qualche mese prima, a maggio 2012, le forze dell’ordine intervennero per cacciare gli abusivi dalle case di via Caduti per Servizio.

IL VIDEO DEGLI SFRATTI

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=MUCh6ipwC_8{/youtube}

E oggi arriva la notizia che sono stati inseriti, grazie ai 5Stelle, 100 mila euro nel bilancio regionale per la lotta all’abusivismo”. Però l’Ater non ha ancora ricevuto niente. “Dove sono finiti questi soldi?” si chiede Pettinari.

Meno Ponti del Cielo da 1 milione di euro da fare al centro di Pescara e più amore per la gente in difficoltà, verrebbe da dire. 

Antonio Del Furbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *