Coca-Cola: è legale non rivelare cosa c'è nella ricetta?

Coca-Cola: è legale non rivelare cosa c’è nella ricetta?

Notizie

La domanda sulla Coca-Cola se l’è posta un utente di Quora, la piattaforma dove gli utenti possono pubblicare domande e risposte su qualunque argomento.  

E nel giro di poco tempo è arrivata la risposta di un altro utente che dell’azienda Coca-Cola ne sa qualcosa.

“Sono stato un chimico per la Coca-Cola negli Stati Uniti, il segmento di Coca Cola che si occupa della produzione” scrive Donald Pearline. “Producevamo lo sciroppo che veniva venduto agli imbottigliatori perché lo mischiassero con l’acqua gassata e imbottigliassero il tutto per i consumatori. L’ingrediente super segreto che dona il sapore si chiama “Seven X” e veniva prodotto da un’unità speciale ad Atlanta”.

Le stanze separate

Pearline riferisce che un membro senior del team gli spiegò “che quell’unità era composta da diverse stanze separate o piccole aree di produzione. I primi svariati ingredienti venivano mischiati, e la miscela che ne risultava veniva in seguito passata alla stanza successiva. Lì venivano aggiunti e mischiati ulteriori ingredienti, la miscela veniva quindi spostata in un’ulteriore stanza. Questo procedimento veniva ripetuto diverse volte. Nessuno sapeva esattamente cosa ci mettessero dentro, così come nessuno nelle varie stanze conosceva con esattezza cosa stessero mischiando. Era veramente un’operazione alla cieca.”

“Merce numero”

Donald Pearline aggiunge che “Coca Cola utilizza la dicitura ‘merce numero’ su tutti gli ingredienti e nello stabilimento non ci sono etichette coi nomi degli ingredienti. Noi che lavoravamo nel controllo qualità rimuovevamo tutte le etichette con i nomi prima che venissero inviati alla produzione. Mi era stato detto che le posizioni nel dipartimento che si occupa di ‘Seven X’ erano molto ben retribuite, e sostanzialmente dei posti di lavoro per tutta la vita. Nello stabilimento ricevevamo degli scatoloni che contenevano quattro latte che riportavano il numero 10 di ‘Seven X’ all’interno di ogni scatolone, e le etichette non riportavano alcuna dicitura se non appunto ‘Seven X'”.

L’aroma

“L’ingrediente aromatizzante era super concentrato. Il dirigente delle spedizioni una volta mi ha detto che ogni collo di legno utilizzato nella spedizione di otto scatoloni di ‘Seven X’ veniva assicurato per oltre 100,000.00 $. Gli credevo. In ogni caso, per rispondere alla domanda, la FDA permette che gli ‘aromi’ possano essere segreti per gli alimenti. Non per le medicine, ma per gli alimenti sì. Quindi sì, Coca Cola mantiene e protegge il suo segreto legalmente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *