Green pass: tra poco non servirà più. Parola del sottosegretario alla Salute

Molto probabilmente il Green pass tra qualche mese verrà cancellato: parola del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa.

“Magari fra qualche mese non servirà più”. Dati sulla pandemia che fanno ben sperare Andrea Costa. Il sottosegretario alla Salute ricorda che “siamo usciti dall’emergenza coronavirus” e che per questo andrebbe rivisto l’uso della certificazione verde. A maggior ragione con l’arrivo del 2022, che vedrà molti vaccinati dover fare i conti con la scadenza del Green pass, la cui durata “resta ovviamente di 12 mesi”.

“Abbiamo davanti un ragionevole tempo per valutare quello che sarà il quadro. Ci auguriamo che da qui a pochi mesi il Green pass magari non serva più”.

Il messaggio al governo è chiaro: a emergenza finita, la misura che in questi giorni sta causando accesissimi scontri, sarà da rivedere. E ancora: il Green pass “è uno strumento individuato in questo momento particolare per garantire la libertà dei cittadini. E per garantire un percorso di ritorno graduale alla normalità senza dover fare passi indietro. E credo che i risultati stiano dando ragione a questa scelta. Il Green pass è stato vincolato allo stato di emergenza che, come sappiamo finisce a fino anno. Credo, dunque, sia ragionevole pensare che se i dati continueranno ad essere positivi, se i numeri dei ricoverati continueranno a scendere, se il numero dei vaccinati continuerà a salire è giusto dare anche prospettive ai cittadini”.

Per il sottosegretario bisogna far capire ai cittadini che “nel momento in cui sosteniamo quotidianamente che il vaccino è la via d’uscita dalla pandemia dobbiamo avere anche il coraggio degli obiettivi e dire che arriverà il giorno in cui le misure restrittive verranno ridotte”. Nel 2022. 

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *