I nomi dei finanziatori dei Comitati Renzi: il boom d’introiti nel 2019

Notizie

Tra giugno e luglio gli introiti sono schizzati da 20mila euro a oltre 260mila euro. Una lieve flessione ad agosto intorno ai 220mila euro. ‘Erogazioni Liberali’ certificate nella sezione ‘Trasparenza’ del sito dei Comitati Azione Civile – Ritorno al Futuro. Tanti i parlamentari. Ma non solo. Proprio a luglio è registrata la donazione record di 100mila euro di Daniele Ferrero, primo azionista con il 27% nonché amministratore delegato della Venchi, colosso della cioccolateria.




A seguire con 90mila euro c’è Davide Serra, il finanziere italiano naturalizzato britannico, fondatore e amministratore delegato del fondo Algebris, da sempre vicino a Renzi. E poi ci sono aziende come la Quintessentially Concierge (10mila euro): un “servizio concierge –si legge nel sito– ideato per supportare i suoi soci 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, dalla soluzione dei piccoli problemi della vita quotidiana alla prenotazione di un viaggio, dalla ricerca di un appartamento al semplice pagamento di una multa, all’accesso ad un evento esclusivo. In poche parole, tutto ciò che può essere utile a semplificarvi la vita”.

Poi c’è la Tci – Telecomunicazioni Italia (5.000 euro) del deputato dem Gianfranco Librandi, azienda “leader tra i produttori mondiali di componenti elettronici per l’illuminazione”, come si legge sul sito web. Ad agosto arrivano 20mila euro da Bruno Tommassini, stilista di lusso e tra i fondatori dell’Arcigay, 10mila euro da Energas Spa, azienda che si occupa di distribuzione e vendita del Gpl ed ancora 4.000 euro da Ciemme Hospital Srl, impresa attiva nel commercio all’ingrosso di prodotti farmaceutici.

Tra i finanziatori dei comitati renziani anche aziende ‘green’ come Eco Iniziative Srl (2.000 euro) e la Acqua Sole Srl (1.500 euro). Ed ancora 3.000 euro da Angelo De Cesaris Srl, azienda abruzzese che si occupa di costruzioni e ambiente, come lo smaltimento rifiuti, si spiega nel sito. Nell’elenco dei donatori spunta anche il nome di Lupo Rattazzi (40mila euro versati a luglio e 10mila ad agosto), imprenditore, figlio di Susanna Agnelli, che già mesi fa aveva dichiarato il sostegno ai comitati Ritorno al Futuro.

Poi arrivano i parlamentari. In questo caso le somme donate si aggirano tutte sui 1.000 e i 2.000 euro. Tranne Renzi, che ad agosto ha versato 10mila euro. Tra i senatori ci sono: Andrea Ferrazza, Eugenio Comincini, Laura Garavini, Nadia Ginetti, Ernesto Magorno, Mauro Maria Marino, il ministro Teresa Bellanova, Davide Faraone, Giuseppe Cucca, Caterina Biti, Alan Ferrari, Salvatore Margiotta, Leonardo Grimani.

Tra i deputati: Maria Elena Boschi (1.500 euro versati in due tranche ad agosto), Ettore Rosato, Marco Di Maio, Anna Ascani, Mauro Del Barba, Martina Nardi, Lisa Noja, Maria Chiara Gadda, Andrea Rossi, Vito De Filippo, Luciano Nobili, Gennaro Migliore, Ivan Scalfarotto.

 

 

Clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *