Il parroco anti gay:”devono morire”. Tutto scritto nel Vangelo

Notizie

Si chiama Don Massimiliano Pusceddu e, qualche giorno fa, durante una sua omelia l’ha sparata grossissima.

“Gli omosessuali vanno contro natura, sono nemici di Dio e meritano la morte. La coppia è solo tra uomo e donna”.

Lo ha detto qualche estremista di destra? Manco per niente. Lo ha detto Don Massimiliano Pusceddu parroco di Decimoputzu (Cagliari), durante l’omelia del 28 maggio 2016.

Il Don ha difeso la famiglia cristiana, fatta di uomo e donna, l’unica che deve esistere. Poi, leggendo la Lettera di San Paolo Apostolo ai romani, dice:

 Perciò Dio li ha abbandonati a passioni infami: infatti le loro donne hanno cambiato l’uso naturale in quello che è contro natura similmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri commettendo uomini con uomini atti infami, ricevendo in loro stessi la meritata ricompensa del proprio traviamento. Siccome non si sono curati di conoscere Dio, Dio li ha abbandonati in balìa della loro mente perversa sì che facessero ciò che è sconveniente”

Quindi la lettura finale:

“E pur conoscendo il giudizio di Dio che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo le commettono ma anche approvano chi le fa”.

Poi, giusto per non farsi mancare nulla, Don Pusceddu attacca pure Renzi e il suo governo per la legge sulle unioni civili.

“Renzi non avrà mai il mio voto perché ha approvato una legge contro la cristianità. Le scuole stanno insegnando la teoria gender, porcherie”

In seguito alle dichiarazioni del parroco, oggi oltre 16mila persone hanno firmato l’appello di Aleksandra Matikj suChange.org per chiedere le dimissioni di don Massimiliano Pusceddu

La petizione si sofferma sul fatto che le esternazioni di Don Pusceddu arrivano a pochi giorni dalla STRAGE di Orlando del 13 giugno u.s., dove furono UCCISE perché GAY 49 persone, 53 FERITE. La più grande strage di massa nella storia degli Stati Uniti e della comunità LGBT”

E se la petizione non sortirà risultati, dicono,probabilmente faremo un richiamo alle Autorità GIUDIZIARIE”.

L’OMELIA

{youtube}http://www.youtube.com/watch?v=V6x430al0kA{/youtube}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *