Milano, arriva il bus degli angeli. Porterà cibo e assistenza ai senza casa

Arriva la nuova versione per il “bus degli angeli”, il mezzo che percorre le strade di Milano per portare beni di prima necessità ai senza casa.

Il bus degli angeli porterà pasti caldi, bevande, coperte, indumenti, assistenza qualificata. Inoltre assicurerà un posto dove dormire a coloro che sono senza casa e hanno bisogno di aiuto.

L’iniziativa è nata in collaborazione con Atm e City Angels.

Lo speciale bus a partire da questa sera circolerà dal lunedì al venerdì dalle 21 alla mezzanotte per circa quattro mesi, fino al 27 marzo 2020. Per offrire un maggiore servizio e approfondire la conoscenza delle persone più bisognose, il bus degli angeli quest’anno sosterà in alcune zone precise della città. Nello specifico: lunedì in piazza XXIV Maggio, martedì in stazione Lambrate, mercoledì in piazzale Cadorna, giovedì in corso Europa e venerdì in piazzale Cadorna.

I City Angels

È un’associazione di volontariato nata nel 1994 a Milano per iniziativa di Mario Furlan. I volontari hanno un basco blu, simbolo delle forze Onu portatrici di pace, e dalla giubba rossa, colore dell’emergenza. Aiutano i più deboli: senzatetto, migranti, tossicomani, etilisti, vittime della criminalità. Sono un punto di riferimento sicuro per i cittadini e un deterrente per i malintenzionati. La storia dei City Angels inizia quando Mario Furlan, docente universitario di Motivazione e crescita personale e fondatore del Wilding, l’autodifesa istintiva, fonda l’associazione. Lo fa nella zona più problematica della città: la Stazione Centrale. Lo scopo: assistere gli emarginati e tutelare i cittadini vittime della delinquenza.

I senzatetto a Milano

A Milano vi sono in totale circa 2600 persone senza fissa dimora. Di questi 587 vivono in strada e 2.021 trascorrono la notte in una struttura di accoglienza/dormitorio.

Numeri raddoppiati con il censimento del 2008 (1.221). A Milano ogni 1.000 persone, 2 sono senzatetto. Tale percentuale è superiore a quella delle città di Roma (0,12%) e Torino (0,08%).

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *