I voti di diciotto milioni di italiani non contano nulla

Si stracciano tutti le vesti quando si parla di bassa affluenza alle urne. Poi, tanto per dirne una, all’indomani delle votazioni piangono, si asciugano le lacrime e ridono. Vanno a cena. Festeggiano. Alzano calici al cielo in onore dell’ennesimo omicidio ai danni della democrazia. Il governo è cosa loro, lo gestiscono per conto terzi.  

Continue Reading