"Arbidol efficace contro il coronavirus": ma l'Oms smentisce

“Arbidol efficace contro il coronavirus”: ma l’Oms smentisce

Inchieste Notizie

Sui Social sta circolando un video in cui due italiani in Russia che acquistano un farmaco chiamato Arbidol che, secondo quanto afferma, sarebbe efficace contro il nuovo coronavirus. Un farmaco che è possibile acquistare in Russia e Cina e non in Europa.

“In Russia se hai il coronavirus ti dicono di prendere queste pastiglie che non ti succede niente è un super medicinale mi dite perché muore la gente in Italia se c’è questa pastiglia?” dice l’uomo nel video. Nascosto da occhiali da sole e mascherina per non farsi riconoscere, l’uomo spiega di trovarsi all’aeroporto di Mosca (mostrando il biglietto aereo alla telecamera) affermando che in Italia ci sono stati tanti morti perché questo medicinale non è disponibile.  

Ad oggi non esiste cura per il coronavirus, e tutte le terapie testate negli ospedali sono di tipo compassionevole con farmaci off label, ovvero in grado di trattare un’altra patologia ma che danno i propri frutti anche contro la COVID-19. I principi attivi in cui si riscontrano effetti positivi nella lotta al virus sono gli antiretrovirali lopinavir e ritonavir utilizzati contro il virus dell’HIV (responsabile dell’AIDS); il remdesivir realizzato per contrastare l’Ebola e il virus Marburg; e il Tocilizumab/Actemra sviluppato per combattere l’artrite reumatoide.

L’Arbidol era entrato nel novero dei potenziali trattamenti efficaci contro il coronavirus.

A febbraio l’epidemiologa Li Lanjuan dell’Università Zhejiang aveva annunciato che il team dei suoi scienziati aveva identificato due principi attivi risultati efficaci contro il coronavirus SARS-CoV-2. I ricercatori cinesi avevano osservato che combinando i farmaci c’era stato un contrasto alla replicazione del patogeno in cellule coltivate in vitro. Un esperimento “base” che avrebbe dovuto portare alla sperimentazione animale e successivamente a quella sull’uomo. L‘OMS, a seguito della diffusione della notizia, aveva sottolineato che ancora non c’erano medicinali efficaci contro la malattia.

Nessuna approvazione dei prodotti

L’Umifenovir (Arbidol) e il Darunavir (Prezista) sono i due principi attivi citati dall’epidemiologa. Il primo è prodotto dalla casa farmaceutica russa JSC Pharmstandard e citato dall’uomo del video. Si tratta di un farmaco utilizzato contro l’influenza stagionale, ma soltanto in Russia e in Cina perché non approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) americana e dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA – European Medicines Agency).  

La confezione con il disegno del coronavirus

Nel video dell’italiano a Mosca viene mostrata la confezione di Arbidol venduta nella farmacia russa dove è visibile il disegno di un coronavirus. Ciò non significa che sia utile contro il virus del Covid-19. Nel video non viene raccontato che lo studio in vitro fatto in Cina non si basa solo sull’Arbidol o Umifenovir. Oltre a quello veniva usato il Duranavir.

Umifenovir, 2011

Umifenovir è un antinfluenzale e lo troviamo nei documenti dell’OMS del 2011. Il farmaco approda in Russia nel 2011 dopo che l’allora ministro della sanità, Tatyana Golicova, venne accusata di conflitto d’interessi. Infatti la società Pharmstandard è la casa farmaceutica che produce il farmaco in Russia. Proprio la Golicova aveva rapporti amichevoli col fondatore dell’azienda Viktor Kharitonin. Ed è proprio Pharmstandard che individua il farmaco nel 2009 come efficace contro l’influenza suina.

Pharmstandard: prodotto testato ed efficiente

Arbidol® è attivo contro i virus dell’influenza А e В, inclusi i sottotipi H1N1, H2N2, H3N2 e Н5N1″ si legge sul sito di Pharmstandard. “Inoltre, Arbidol® è attivo contro numerosi altri virus di infezione virale respiratoria acuta (ARVI) (adenovirus, virus respiratorio sinciziale, coronavirus, incluso il virus SARS). 

La sua attività antivirale è stata dimostrata con successo in numerosi studi condotti in importanti centri di ricerca russi e laboratori indipendenti negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Francia e Cina. Secondo gli ultimi dati forniti dal Virology Research Institute della RAMS diretto da DK Lvov, Accademico della RAMS, l’analisi del genoma del virus dell’influenza A / Н1N1, che ha provocato un focolaio in Messico e negli Stati meridionali degli Stati Uniti nell’aprile 2009 , ha dimostrato che il genoma del virus non ha sostituzioni di aminoacidi correlate alla resistenza ad Arbidol®. Tenendo conto di quanto sopra, possiamo trarre una conclusione preliminare che Arbidol® può essere efficace contro questo sottotipo di virus.” Arbidol è vendibile su eBay nonostante in Europa e Stati Uniti si discuti ancora della sua efficacia.

La bocciatura del farmaco del Comitato dell’Accademia Russa delle Scienze mediche

Oltre alla European Medicines Agency e alla Food and Drug Administration, che non hanno approvato il farmaco, anche il Comitato dell’Accademia Russa delle Scienze mediche ha definito nel 2007 il “farmaco obsoleto con efficacia non dimostrata”.  

La Ricerca scientifica

Partendo dal presupposto che il Covid-19 è una malattia infiammatoria con trigger infettivo, oggi la Ricerca sta andando sui farmaci per le malattie autoimmuni. Arbidol è un farmaco antivirale e, come tutti gli antivirali, ha dimostrato scarsa efficacia nelle infezioni virali. Gli antivirali vanno bene per ridurre la replicazione virale. Per Covid-19, il danno ai polmoni e al cuore sono dovuti all’infiammazione, non a un effetto diretto del virus. E l’acquisto di Arbidol non risolverà il problema. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *