Il cambiamento che non c’è

Finalmente è fatta! Le elezioni sono finite proprio oggi con i ballottaggi e da quel che si vede, almeno in Abruzzo, non c’è nulla di nuovo sul fronte politico. In quasi tutti i comuni in cui si è votato il Pd ha avuto la meglio: ad Avezzano con Di Pangrazio, a L’Aquila con Cialente, a Montesilvano con Di Mattia e ad Ortona con D’Ottavio. Solo a San Salvo ha avuto la meglio il Pdl con Tiziana Magnacca. In questo momento non possiamo dire nulla se non attendere le formazioni di tutte le giunte comunali e vedere come opereranno. Certo è che, almeno noi, ci attendevamo qualche segnale di cambiamento non come Parma ma almeno un rinnovamento dal punto di vista culturale. Invece gli abruzzesi pare abbiano deciso per il “già visto”, per personaggi legati alla politica e alle loro organizzazioni pachidermiche. Su Ortona almeno qualche spiraglio di novità c’è stato anche perché i cittadini sinceramente non potevano sopportare una tale superficialità di strategie nel riproporre come candidato di destra di nuovo Remo Di Martino. Il giovane di Montesilvano, Di Mattia, ci auguriamo abbia idee e forze per portare avanti un cambiamento. L’Abruzzo ha bisogno di questo.

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *