ROTATORIA LANCIANO: SPUNTA LA DELIBERA

Notizie

Il documento originale che attribuisce al Comune di Lanciano 600mila euro per la rotatoria. Altri 200mila per la sistemazione della strada di Castelfrenatano. 

«La Giunta Regionale nella seduta del 19 Novembre 2012, Deliberazione n. 751 alla presenza di Chiodi, Castiglione, Carpineta, Di Paolo, Febbo, Gatti e Morra ha destinato per l’anno 2012 200mila euro per gli interventi relativi alla “ex SP 073-Trastulli Valle Peduli” e per 600mila euro per l’intersezione strada statale tra SP ex SS84 – Variante Frentana – via per Fossacesia e via per Treglio». Amen. Questo è quanto si legge nella delibera della Giunta riguardo i fondi regionali destinati a Lanciano per la rotatoria. L’intervento è stato inserito nella sezione Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e Logistica. Dal documento si evince che:«il Dirigente del Servizio “Infrastrutture Viarie, Intermodalità e Logistica” ha chiesto la reiscrizione della somma di 800mila euro sul bilancio dell’esercizio finanziario 2012, sul capitolo di spesa 172334 della UPB». E guarda caso gli interventi vengono fatti sul tratto stradale del Comune dove l’Emilio frentano era sindaco: Castelfrentano. Insomma il buon Nasuti porta a casa una vittoria personale e politica ma i cittadini restano completamente in mutande dopo questa fantastica operazione. Il tratto stradale in questione ricade in provincia di Chieti e quindi di competenza dell’ente teatino a cui sono stati messi a disposizione i 200mila euro. Tale tratto, come mi auguro convenga il vice presidente della Provincia di Chieti con delega ai Lavori Pubblici e Trasporti, era il meno peggio rispetto al tratto che subito dopo si inoltra verso Guardiagrele. L’assessore alla Viabilità del Comune chietino, poco meno di un anno fa, fu quasi costretto a chiudere la strada per impraticabilità. Interessante sarebbe sapere se Di Prinzio e Tavani abbiano spiegato al presidente della Regione che, francamente e serenamente, di questo intervento nel tratto sopra descritto non ce n’era bisogno. Forse era interessante per Nasuti ma non per il resto della popolazione. Intanto chi sogna di fare un bel viaggio per scoprire l’Abruzzo può mettersi in auto e percorrere il tratto di collegamento tra Guardiagrele e Lanciano. Se qualcuno ne esce vivo è invitato a farcelo sapere, serenamente e pacatamente. E noi, sempre serenamente e pacatamente, lo diremo a Nasuti.

 

di Giramento Di Pale

 

IL DOCUMENTO

{edocs}DGR751-2012.pdf,650,400{/edocs}


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *