Stamina, aggressione a malata: si muove l’ambasciata americana

Notizie

La violenza della polizia nei confronti dei malati continua. Dopo gli arresti e le aggressioni dei giorni scorsi, di cui hanno fatte le spese anche Sandro Biviano e Josephine Mary Murena, l’ambasciatore americano John R. Phillips, si occuperà del caso di Murena. La donna era stata offesa, umiliata e spintonata da un agente della polizia di stato. 

http://www.youtube.com/watch?v=APN3eunaB-E

La violenza della polizia nei confronti dei malati continua. Dopo gli arresti e le aggressioni dei giorni scorsi, di cui hanno fatte le spese anche Sandro Biviano e Josephine Mary Murena, l’ambasciatore americano John R. Phillips, si occuperà del caso di Murena. La donna era stata offesa, umiliata e spintonata da un agente della polizia di stato. (Roma, manifestazione Stamina. Poliziotto umilia malata di Sma)

http://www.youtube.com/watch?v=c9OKqrsBBIA

“Eravamo davanti ai poliziotti – racconta una testimone – e l’agente spingeva per farci arretrare. Da dietro, però, ci spingevano verso l’ingresso di Montecitorio: eravamo tra due fuochi” aggiunge la donna. “Che dovevamo fare? Era l’attimo in cui la protesta si era spostata sotto la Camera. Alla mia destra c’era anche Marco Biviano mentre Josephine stava alla mia sinistra. Ho chiesto al poliziotto di non spingere perché c’erano disabili e malati”. Il poliziotto ha continuato per tutto il tempo ad offendere la malata fino a quando, grazie all’amica che l’ha sorretta, non è caduta a terra. Josephine, in seguito a questo atto grave, si è rivolta al Consolato americano perché cittadina statunitense. A breve John R. Phillips riceverà Josephine e Stefano Moretti, quest’ultimo delegato dalla stessa Josephine nel curargli la vicenda. L’atto grave che si è consumato nei confronti della donna ha creato non poca irritazione negli ambienti consolari tant’é che lo stesso ambasciatore pare abbia contattato il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro per avere spiegazioni. La polizia ha continuato anche nei giorni successivi in un’opera di repressione nei confronti dei manifestanti pro Stamina. Sandro Biviano è stato mandato in ospedale dopo che un agente, per strappargli lo striscione dalle mani, gli si è attorcigliato al collo provocandogli un’insufficienza respiratoria. 

http://www.youtube.com/watch?v=RokoADYB608&feature=youtu.be

Il governo italiano non si è minimamente occupato della vicenda. Il motivo appare chiaro: l’esecutivo ha da poco sbloccato il pagamento degli arretrati alle forze dell’ordine. La somma è pari a 140 milioni di euro.

http://www.youtube.com/watch?v=SGdiBW-mdDY&feature=youtu.be

Ora la palla passa al console americano per far sì che, oltre a Josephine, ottengano giustizia anche i malati italiani. Phillips, avvocato di Washington, è sposato con l’ex collaboratrice della Casa Bianca Linda Douglass, ha finanziato con migliaia di dollari la campagna elettorale 2012 di Barack Obama. L’uomo ha origini italiane: i suoi nonni, il cui cognome faceva Filippi, erano emigranti in America. Il neo ambasciatore ha comprato un intero borgo in Toscana: Borgo Finocchieto, vicino a Buonconvento, in provincia di Siena, trasformato poi in hotel de charme che è citato anche sulla «bibbia del lusso» Robb Report. 

ZdO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *