Abruzzo: il giornalismo della vergogna. E l’Odg tace

Una ventenne sospettata di omicidio per aver abortito all’ottavo mese di gravidanza provocando la conseguente morte del piccolo. Una tristissima storia che arriva dall’Abruzzo con pochissime luci e moltissime ombre. Uno dei quotidiani abruzzesi non perde tempo a sguazzare nel torbido fornendo dettagli inutili per l’opinione pubblica ma dannosa per la donna.

Continue Reading

MINACCIO’ SINDACO PESCARA, SI COSTITUISCE IN CARCERE

Si è costituito ieri sera, in carcere, a Pescara, Maurizio Longo, il 44enne pescarese condannato a due anni per minaccia a pubblico ufficiale perché nel 2011 avrebbe scritto una lettera minatoria al sindaco del capoluogo adriatico Luigi Albore Mascia, annunciando di essere pronto a sparargli alle ginocchia a causa del mancato rinnovo di un permesso […]

Continue Reading