M5s, Casaleggio: "A Rousseau mancano 175 mila euro all'appello"

Davide Casaleggio ammette che, in riferimento alla gestione per conto del M5s, “in questi ultimi mesi abbiamo avuto qualche problemino con il budget“.

M5S: Rousseau, i garanti e il “giovane” Casaleggio

Ma, aggiunge, “il metodo di finanziamento che abbiamo sempre usato ci ha permesso di portare avanti le attività e questo è il motivo per cui l’attuale modo di finanziamento dovrà essere affiancato da altri metodi di autofinanziamento come quelli che abbiamo sempre usato”.

M5S, i ministri rinnegano Rousseau. E aprono al finanziamento pubblico

Il presidente dell’Associazione Rousseau, Davide Casaleggio, durante la presentazione del piano 2020-2021, ha specificato che “Sono oltre una trentina i processi seguiti per conto del M5S grazie a Rousseau quest’anno. Questo si affianca al portale talenti, alla gestione del Blog e a molte attività come la raccolta fondi per la campagna elettorale e altri strumenti messi a disposizione di portavoce e iscritti”.

“Mancano 175 mila euro all’appello”

“Sono 175 mila gli euro che mancano all’appello: abbiamo prima informato gli iscritti e gli eletti e poi proceduto al taglio di alcuni servizi. Per questo oggi ci troviamo, dopo aver fatto un po’ di cura dimagrante anche nell’ufficio, a dover pensare al rilancio del progetto Rousseau per i prossimi mesi”.

Il fiore all’occhiello

“Dal punto di vista dell’efficienza e dell’offerta dei servizi facciamo molto meglio delle altre forze politiche. Il M5S è riuscito a mantenere efficienza restituendo anche allo Stato. Quindi il M5S e Rousseau assieme hanno mantenuto un’efficienza di costi amministrativi ineguagliata nel contesto dei partiti italiani”.

Italia 5 Stelle: esposto in Procura per il passaggio di denaro a Rousseau

Di Antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *