Milano: a Cascina Gobba i rom occupano una strada per spandere panni

A Cascina Gobba, periferia Nord-Est di Milano, alcune le famiglie rom hanno preso possesso di una porzione di strada pubblica, trasformandola in casa loro. Sono sei le roulotte sistemate una dietro l’altra con decine di nomadi che bivaccano su una strada pubblica a due passi dalla moschea abusiva di via Padova 366. Uno spettacolo inquietante […]

Continue Reading

Rom occupano ospedale di Bergamo: “Medici sotto minaccia costretti a fare terapie inutili”

Siamo alla Torre 7 dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. È venerdì sera. La sala d’aspetto del secondo piano, tra i reparti di nefrologia e oncologia, è occupata da dodici rom. Non solo. L’occupazione va avanti da un mese e “Fanno il bello e il cattivo tempo”, racconta una persona che lavora nell’azienda sanitaria al […]

Continue Reading

Ville di lusso, macchinoni e palme californiane. Benvenuti nella villa rom occupata abusivamente

L’impressione a primo impatto è quella di un villaggio vacanze e, invece, si tratta di un’area occupata abusivamente a pochi chilometri da Milano. Una delle tante del capoluogo lombardo. “Si sono costruiti veri e propri villoni”, spiega Silvia Sardone, europarlamentare della Lega, giunta sul posto per un sopralluogo. Dunque, rom che, in barba ad ogni […]

Continue Reading

Il Rom che vende la figlia in matrimonio per 13mila euro

Si tratta di un 47enne bosniaco di etnia rom che, con l’accusa di maltrattamenti, sequestro di persona e costrizione e induzione a contrarre matrimonio, è stato arrestato ieri a Pisa. È la prima volta che in Italia viene condannato il nuovo reato introdotto dal Codice Rosso. Per le due ragazze, di 19 e 21 anni, che non volevano […]

Continue Reading

Rom tira pugno a benzinaio e lo manda in coma. Il giudice lo libera

Prima è fuggito e poi, in seguito all’aggressione, il 38enne si è presentato in caserma accompagnato dal suo legale per una deposizione spontanea. Un’ammissione di colpa che non lo ha portato all’arresto nonostante la vittima è in gravissime condizioni. L’episodio è accaduto all’Ip di Cologna Spiaggia, una frazione di Roseto degli Abruzzi. Intorno alle 11 […]

Continue Reading

Montesilvano: Rom non paga e il condominio rimane senz’acqua

“Non è la prima volta” assicura Marco Forconi, consigliere comunale di Fratelli d’Italia. Lo stabile si trova in via Verdi a Montesilvano. A causa della morosità di un italiano di etnia rom tutti i residenti sono rimasti senz’acqua. “Non è la prima volta che accade e, giusto ricordarlo, porre i sigilli non è consentito ma […]

Continue Reading

Strafottenza Rom:”Faremo una bella festa”. E i negozi di Casal Bruciato iniziano a fare la fame

Dopo le polemiche sul loro ingresso nell’appartamento contestato, la famiglia Omerovic torna all’attacco.   La famiglia Rom, che ha avuto una casa dal Comune in via Satta nel quartiere di Casal Bruciato, non intende cedere alle proteste di chi non li vuole come vicini di casa. “Nei prossimi giorni  faremo anche una bella festa insieme […]

Continue Reading

Il “tranquillo” pomeriggio rom, tra furti e arresti

Metti tre donne rom molto giovani. Poi, metti un condominio. E, alla fine, una volante della polizia. di Antonio Del Furbo Lo scenario, un tranquillo pomeriggio di primavera con temperatura tendente all’afa stile agosto inoltrato. Un telefono, una cornetta, un cittadino che segnala al 113 la presenza di tre donne rom. La via è la […]

Continue Reading

Soros e milioni sull’Italia. Fiumi di denaro a Rom e Sinti

Il finanziere ungherese riversa sull’Italia una bella cifra: ben 2,1 milioni di dollari nel solo 2017. Sono 28 i soggetti che ricevono finanziamenti direttamente dalla Open Society Foundation del magnate George Soros. Tutte iniziative in favore di immigrazione, diritti umani, Ue e informazione. Stando ai dati parzialmente diffusi dalla Open Society, il 52% dei fondi sono finiti a progetti per “l’uguaglianza e la lotta alle discriminazioni”, mentre il 22% è finita a iniziative per il “progresso economico” e il 14% a “istituzioni per i diritti umani”. Un 6% delle risorse sono andate a favore di settori dell'”informazione” e un altro 6% per le “pratiche democratiche”.

Continue Reading