TANGENTI SANITA’: SENTENZA IN PIENA ESTATE

Notizie

Tra il 15 il 19 luglio arriverà la sentenza riguardante il processo su presunte tangenti nella sanità privata abruzzese.

Nel tritacarne della giustizia e dell’informazione sono caduti, all’epoca dei fatti, 25 imputati, tra cui l’ex governatore della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco, accusato di associazione per delinquere, corruzione, abuso, concussione, falso. Il presidente del Tribunale Collegiale di Pescara Carmelo De Santis ha dato l’annuncio che entro il 19 luglio ci sarà la sentenza di uno dei più grossi scandali regionali. De Santis  ha accolto la richiesta dei pm Giuseppe Bellelli e Giampiero Di Florio di modificare quattro capi di imputazione riguardanti presunte tangenti consegnate dall’ex titolare della clinica Villa Pini Vincenzo Angelini all’ex governatore Del Turco, all’ex capogruppo del Pd alla Regione Camillo Cesarone e all’ex segretario generale dell’ufficio di presidenza della Regione Lamberto Quarta. Anche la consegna di denaro avvenuta, a Chieti Scalo, il 24 ottobre 2007, va collocata nel periodo immediatamente successivo. Infine i pm hanno chiesto di cambiare la data del 27 novembre 2007 con quella del 6 dicembre 2007. Relativamente alla questione la difesa ha rinunciato ai termini a difesa. Gli avvocati di Del Turco hanno poi concordato la data del 10 luglio per l’arringa difensiva. Oggi è saltata l’audizione dei testimoni di Angelini. L’assenza dei testi ha indotto la difesa a rinunciarvi. La prossima udienza si terra’ il prossimo 6 maggio. In quell’occasione è previsto il confronto tra il perito della procura e quello di Del Turco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *