Coronavirus, Conte: "Chiusi tutti i negozi tranne alimentari e farmacie"

Coronavirus, Conte: “Chiusi tutti i negozi tranne alimentari e farmacie”

Notizie

Il premier, Giuseppe Conte, ha dato l’annuncio in diretta Fb: “Le fabbriche resteranno aperte, con misure di sicurezza, come edicole e tabacchi. Continueranno anche i servizi bancari assicurativi e postali. L’effetto del nuovo sforzo si vedrà tra 14 giorni”

Il governo annuncia una stretta nel contrasto al coronavirus. Il premier ha parlato alle 21.45 in diretta Facebook, in un discorso con toni drammatici. “Grazie agli italiani che compiono sacrifici. Stiamo dando prova di essere una grande nazione”, comincia. Poi elenca le nuove misure, premettendo: “Al primo posto c’è la salute degli italiani”. Quindi spiega: “Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità, come farmacie e alimentari. Resta consentita la consegna a domicilio”. Sono sospese dunque le attività di bar, pub, ristoranti (per tutto il giorno e non solo dopo le 18). Chiudono parrucchieri, centri estetici e servizi di mensa. Mentre saranno aperte edicole e tabacchi.

Le industrie resteranno aperte ma con “misure di sicurezza”, cioè purché garantiscano iniziative per evitare il contagio.  “Saranno garantiti i trasporti, le attività agricole, i servizi bancari, assicurativi e postali”. Il premier annuncia anche la nomina di un commissario per le terapie intensive con “ampi poteri”: Domenico Arcuri, l’uomo alla guida di Invitalia. Il discorso si conclude con un messaggio-appello: “Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *