Il ritrattista di Di Maio a 35mila euro l'anno. Era davvero utile?

Il ritrattista di Di Maio a 35mila euro l’anno. Era davvero utile?

Zona Franca

Continua l’infornata di amici nei vari staff e nei vari uffici governativi. A guidare la classifica dei più raccomandati sono sempre i 5 stelle con quel gran fuoriclasse di Luigi di Maio.

Il ministro degli Esteri, infatti, ha assunto un fotografo ufficiale “che desse -spiega Luigi Di Maio- disponibilità completa in occasione degli eventi istituzionali”.

Di Maio vuole ridurre i parlamentari ma assume il fotografo “amico”

Un fatto che appare strano visto che la Farnesina ha una partnership con l’agenzia Ansa, la quale mette occasionalmente a disposizione i suoi professionisti.

Chi è il fotografo?

Roberto Dia è originario di Alcamo (Trapani), e si ritiene un “wedding storytelling”. Molto attivo su Instagram, il fotografo si occupa prevalentemente di matrimoni.

Dal 4 maggio, tuttavia, ha avviato una collaborazione part-time col ministero degli Esteri, diventando il “ritrattista” ufficiale di Di Maio. Il suo compenso si aggira intorno ai 35mila euro lordi l’anno.

Dia non è un volto del tutto nuovo nell’ambiente dei Cinque Stelle. Nel 2016, infatti, si occupò della campagna elettorale di Domenico Surdi, eletto poi sindaco di Alcamo col M5S. In seguito, quando nacque il governo gialloverde, fu sempre Roberto Dia ad immortalare con alcuni scatti i neo-ministri grillini Toninelli, Bonisoli, Grillo, Fraccaro e Costa.

Ma non è finita qui.

A quanto pare, infatti, anche il fratello maggiore di Roberto, vale a dire Giuseppe Dia, ricopre il ruolo di consulente per l’ufficio stampa del premier e per Rocco Casalino, portavoce di Conte. Una collaborazione da 40mila euro.

La “Dia Communication”, presieduta da Giuseppe Dia, ha lavorato molto per il governo, come scoperto da “La Verità”. L’azienda si è occupata della campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro il Covid-19. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *